aiutaci a realizzare
progetti di sensibilizzazione!

Dona ora!

aiutaci a diventare
il riferimento contro il cyberbullismo!

Dona ora!

aiutaci a far giocare
tutti i bambini!

Dona ora!

#Adessoparloio

PARLARE DI BULLISMO È IL PRIMO PASSO PER RIDURLO AL SILENZIO

Storie di sopraffazione, ingiustizia e dolore. Ma soprattutto storie che hanno una soluzione, una via d’uscita che arriva nel momento in cui la vittima decide di parlare e di farsi aiutare.

Real Time in collaborazione con Pepita Onlus, presenta #ADESSOPARLOIO, un progetto in 10 pillole da 5 minuti in onda dal 16 dicembre ogni venerdì alle ore 21:00 e disponibile su DPLAY.com, il servizio OTT gratuito di Discovery Italia.

Le pillole portano in tv 10 ragazzi che, attraverso un percorso di sofferenza e di rinascita, sono riusciti a trovare un proprio equilibrio e il riconoscimento del diritto di essere se stessi.
#ADESSOPARLOIO non espone i ragazzi protagonisti delle storie, ma il loro racconto. Il progetto, infatti, vuole tutelare e proteggere la loro immagine poichè alla radice del bullismo e del cyberbullismo c’è da una parte la ricerca spasmodica dell’esposizione e dall’altra un continuo senso di inadeguatezza rispetto a certi modelli considerati perfetti e vincenti.

A dare una voce e un volto a questi racconti due protagonisti del web: Leonardo Decarli (youtuber, attore e cantante) e Bouchra (cantante italo-marocchina). La loro presa in carico delle storie, raccontate in prima persona, vuole sottolineare che il bullismo è un fenomeno trasversale, da cui nessuno è immune. La vergogna, la paura e il silenzio lo nutrono, le parole e la denuncia lo sconfiggono.

#ADESSOPARLOIO è un appello a chi guarda e vive situazioni simili, perché decida di volersi bene, ribaltare le dinamiche, non nascondersi, ma parlare con qualcuno di cui si fida o chiedere aiuto.
È un appello al mondo degli adulti, dei genitori e degli insegnanti, perché prestino attenzione ai segnali evidenti che bisogna saper cogliere e affrontare.
È un appello ai bulli, protagonisti come le vittime di questo programma. Come le vittime, sono imbrigliati in uno schema dove i conti tornano solo attraverso l’aggressività e la violenza. Uno schema in cui non c’è amicizia, ma branco, dove manca completamente la responsabilizzazione rispetto alle proprie azioni.
È un appello al gruppo dei pari, quelli che non fanno del male ma vedono, quelli che stanno a guardare in silenzio perché “non è un mio problema”. Invece sì, è un problema di tutti.

#AdessoParloIo, a voce alta contro il bullismo.

Vuoi raccontare la tua storia? Hai visto o subito un episodio di bullismo? Scrivi su WhatsApp al numero 348.257.4116. Ti ascoltiamo!