Germano Lanzoni - #posalosmartphone.

Guarda il video!

aiutaci a realizzare
progetti di sensibilizzazione!

Dona ora!

aiutaci a diventare
il riferimento contro il cyberbullismo!

Dona ora!

#SOLOPERTE. La mostra fotografica che fa riflettere sul sexting

#SOLOPERTE è la mostra fotografica itinerante ideata da Pepita Onlus e Dajko Comunicazione per raccontare il #sexting dal punto di vista dei ragazzi. È una provocazione attenta per risvegliare i giovani a una riflessione su un fenomeno diffuso e ancora, purtroppo, in crescita.

Secondo i dati relativi al 2016 dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza su un campione di oltre 7.000 adolescenti provenienti dalle diverse regioni d’Italia:

Il 4% dei ragazzi dichiara di aver fatto sesso inviando foto e video su WhatsApp, sui Social Network oppure telefonicamente,

il 6,5% ha fatto sexting e
il 2% invece ha fatto sesso davanti ad una webcam.
Il 10% degli adolescenti (1 ragazzo su 10) ha fatto selfie intimi o senza i vestiti e
il 3% pubblica queste foto intime sui social network per mettersi in mostra

Il percorso si snoda lungo 19 PANNELLI con foto a tutto campo costituti da immagini e didascalie che contestualizzano e offrono spunti di riflessione ai ragazzi. All’origine, la storia tra una ragazza, Asia, e il suo ragazzo e i loro messaggi scambiati via WhatsApp.

#soloperte, rendering pannelli mostra

La prima foto, che accoglie i visitatori, è ospitata volutamente da un pannello sovradimensionato per lasciare un segno e lanciare un messaggio. Le immagini vanno dal colore pieno alla dissolvenza, con un’immagine forte, al centro del percorso, che stabilisce il punto di rottura, il momento in cui tutto può cambiare se non si governa la propria esposizione in Rete, se non si protegge la propria preziosa identità.

La lenta perdita di cromatismo delle foto chiude su uno scatto confuso, quasi bianco per rappresentare la totale perdita d’identità di Asia. Che si è spinta oltre per quello che credeva Amore. Per questo l’ultima immagine è altro, quasi a dire:

«Non sono più io. Queste foto non sono più mie».

#soloperte. Inforgrafica Mostra

 

La mostra ha ottenuto il patrocinio di Regione Lombardia e dell’Ufficio Scolastico Regionale ed è a disposizione delle scuole che ne faranno richiesta e costituirà il punto di partenza e lo spunto per stimolare nei ragazzi un cambiamento, un’assunzione di responsabilità verso se stessi e un atto di rispetto verso gli altri, secondo il modello di responsabilizzazione i Pepita Onlus.

È possibile visitare il sito www.soloperte.org ed è indispensabile inviare una mail a info@pepita.it per ricevere informazioni e prenotare la mostra che è disponibile e prenotabile per slot di 10 giorni secondo modalità differenti: solo la mostra, la mostra più i materiali didattici, la mostra più i materiali didattici e i laboratori con lo staff di Pepita direttamente nelle location che l’avranno in allestimento. È previsto un rimborso forfettario delle spese di trasporto e assicurazione, oltre a un costo contenuto che la cooperativa chiede per provvedere alla manutenzione dei pannelli e alle ristampe dei materiali.