bullismooo
22
gen

BULLISMO, 60% ADOLESCENTI NON “RICONOSCE” QUELLO SESSUALE. LA MAGGIOR PARTE PENSA SIA LO STUPRO, IN 65% CASI AVVIENE ONLINE

MILANO – Oltre il 75% degli adolescenti italiani non sa che cosa sia il bullismo sessuale, il 60% ha più chiaro quando commette un atto di questo tipo che non quando lo subisce e le vittime di questi approcci sono per lo più ragazze. Inoltre il 70% ha difficoltà a raccontare le esperienze sessuali, per l’80% aspetto fisico e abbigliamento li rendono insoddisfatti nelle relazioni con i coetanei, la stessa percentuale si sente più coraggiosa nell’esprimersi su Internet.

Sono i dati emersi dal primo progetto sul bullismo sessuale svolto in più nazioni, l’Asbae (Addressing sexual bullying across Europe). È uno studio finanziato dalla Commissione europea e condotto da cinque ong di Paesi diversi (Italia, Bulgaria, Regno Unito, Lettonia e Slovenia), coordinate dai ricercatori dell’università inglese di Leeds. L’indagine è stata condotta su un campione di 240 giovani tra i 13 e i 18 anni, affiancati da 40 operatori.

Nella definizione di bullismo sessuale rientrano umiliazioni, offese verbali, comportamenti violenti e in genere vessazioni che toccano la dimensione sessuale. ‘’Molti ragazzi pensano che il bullismo sessuale sia lo stupro, ma in realtà è tutto quello che c’è primà’, ha spiegato Ivano Zoppi, presidente di Pepita Onlus, l’organizzazione che si è occupata del progetto in Italia. Lo ha fatto durante la presentazione della ricerca a Milano, alla quale ha partecipato, tra gli altri, la consigliera per le Pari opportunità della Regione Lombardia Carolina Pellegrini. Un ruolo crescente lo stanno assumendo le
nuove tecnologie, infatti ‘’il 65% dei casi avviene sui social network’’, ha detto Zoppi, e ad esempio ‘’anche se Facebook pone un limite di età a 13 anni per iscriversi, l’80% degli intervistati ha creato un profilo tra i 10 e 12 anni e oltre il 40% ha chattato almeno una volta con uno sconosciutò’. Dopo lo studio, il progetto porterà alla produzione di materiali per genitori, insegnanti ed educatori al fine di aiutare a comprendere il fenomeno.

ansa
Mercoledì 22 gennaio 2014

http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/pro/rubriche/diagnosiecure/2014/01/22/Bullismo-60-adolescenti-riconosce-quellosessuale_9944105.html

Comments are closed.