Condividi l'articolo di Pepita con i tuoi contatti

Proposte formative per la DAD

Pepita in collaborazione con Fondazione Carolina, a seguito della situazione attuale legata al Covid-19, propongono due percorsi di formazione specifici per le scuole di secondo grado in modalità DAD.

Io Clicco Positivo

Io Clicco Positivo è un progetto creato per contrastare il fenomeno del cyberbullismo, per far riflettere i ragazzi sull’importanza di un benessere digitale e sulla potenzialità di poter vivere un ambiente virtuale sicuro, evitando di far scelte disfunzionali e pericolose. È importante e decisivo questo momento, soprattutto in questa fascia di età, perché è proprio nell’adolescenza che si crea gran parte del Sé. Questo processo di crescita viene spesso influenzato dai social network e dalle relazioni create in Rete, perciò gli obiettivi prefissati per questo progetto tendono a mostrare quanto sia necessario conoscere l’ambiente digitale e avere un atteggiamento critico circa la qualità delle informazioni reperite. In particolare si cercherà di:

  • riflettere su come cambiano nel tempo i concetti di empatia, condivisione delle emozioni e intimità online;
  • vivere positivamente l’ambiente digitale conoscendone le regole e le leggi a propria tutela;
  • comprendere l’importanza del linguaggio e della comunicazione per la costruzione delle relazioni online.

Modalità di partecipazione

Le modalità digitali che vengono proposte sono le seguenti:

  • 1 incontro di 1,5 h di carattere formativo e informativo rivolto a docenti e personale ATA;
  • 3 incontri di 1h ciascuno nelle classi partecipanti suddivise in 2 sottogruppi;
  • 1 incontro di 1h di restituzione del progetto e informazione con i genitori e i docenti.

Solo per te

Il secondo progetto, Solo per te, è un percorso creato per informare sulla prevenzione del sexting, ragionando su temi riguardanti l’intimità, l’affettività e la corporeità nell’ambiente digitale. Le relazioni, in questi ultimi anni, appaiono troppo immediate e facili, quindi spesso si ricade nel sexting pensando di “non star facendo nulla di sbagliato”.

Non esiste più l’unicità del Sé dal momento che si condivide una foto con un’altra persona: gli adolescenti devono tener conto di questo. Non sempre ci si può fidare di chi sta dall’altra parte dello schermo perché basta un “click” e l’immagine intima condivisa, passa da uno a tutti.

Il nostro Io va protetto e tutelato ma soprattutto dobbiamo darci importanza e valore.

Gli obiettivi di questo progetto tendono a far comprendere all’adolescente i rischi legati al sexting e alla perdita di identità una volta condiviso un contenuto avente una traccia sessuale; in particolare si proverà a:

  • far riflettere sulle motivazioni che determinano la scelta di postare o inviare immagini;
  • definire le caratteristiche che contraddistinguono le relazioni intime mostrando la differenza tra luoghi virtuali e fisici;
  • metterli a conoscenza delle conseguenze legali legate al sexting e inoltre renderli consapevoli delle leggi esistenti come protezione per se stessi e non come limite della propria libertà.

Modalità di partecipazione

Le modalità online che si propongono sono le seguenti:

  • 2 incontri di 1h ciascuno nelle classi partecipanti suddivise in 2 sottogruppi
  • 1 incontro di 1,5 h di carattere formativo e informativo rivolto ai genitori, docenti e personale ATA.

Pepita e Fondazione Carolina vogliono essere accanto a voi, quando la parola “accanto” in un momento storico come questo sembra essere impossibile. La DAD è uno strumento prezioso che unito a competenza e professionalità può portare a risultati positivi oltre ogni aspettativa.